Moneystuff.it » Crypto

Cos’è la Blockchain? Ti spiego come funziona nel dettaglio.

Cos’è la Blockchain? Forse avrai già sentito nominare questo termine per lo più strettamente connesso con tematiche che riguardavano i Bitcoin e il fenomeno delle criptovalute in generale.

In realtà, come tra poco andremo a vedere, la tecnologia Blockchain non ha a che fare solamente con le nuove potenze economiche che si stanno affermando e consolidando nel panorama economico mondiale,

ma è un qualcosa che riveste un’importanza notevole in differenti aspetti, molti riguardanti anche la vita quotidiana di ciascuno di noi.

Ti illustrerò ora esaustivamente cos’è la Blockchain, il suo significato e perché è tanto importante.

Indice

Cos’è la Blockchain?

Sebbene il nome possa apparire curioso, in realtà già scomponendo il termine nelle due singole parole puoi avere un’idea superficiale su cosa posa suggerire.

Quindi cos’è la blockchain? è essenzialmente una tipologia di database,

nello specifico si parla di un registro digitale decentralizzato contenente transazioni sia esse di valuta sia di dati mantenute e aggiornate del tempo e protette da un sofisticato sistema di crittografia.

Non temere se di quanto appena detto hai compreso ben poco, al di là dell’apparente difficoltà della definizione ufficiale,

infatti,si nasconde un intero mondo il cui funzionamento è quanto di più facile e intuitivo tu possa immaginare.

Visto che abbiamo introdotto l’argomento dei database, prima di continuare sarà opportuno fornirti una breve trattazione per consentirti di maneggiare perfettamente tutte i concetti in gioco.

Dopo aver introdotto cos’è la blockchain per capirla affondo facciamo una panoramica su cos’è un database.

blockchain

Ma prima..leggi anche: Come investire in criptovalute?

Che cos’è un database?

Potrai non avere competenze informatiche elevate, ma sicuramente avrai sentito più volte utilizzare questo termine

e ci sono anche ottime possibilità che sia uno degli strumenti che utilizzi quotidianamente nella tua attività lavorativa.

Un database non è altro che una raccolta variegata di dati che vengono conservati in un sistema informatico per favorirne sia l’individuazione sia l’usabilità.

Se leggendo questo passaggio la prima idea che ti è venuta in mente è quello di un foglio in formato Excel, posso dirti che sei sulla buona strada.

Un foglio di calcolo, infatti, può essere da un certo punto di vista considerato come un progenitore del moderno database

con la differenza che se il primo è prettamente rivolto a soddisfare le esigenze di un numero esiguo di persone,molto spesso addirittura di una soltanto,

il secondo al contrario si presta a essere utilizzato da un numero ben superiore di utenti che possono ricercare e impiegare i dati archiviati con assoluta contemporaneità,

senza temere ripercussioni in termini di velocità o stabilità del sistema.

Naturalmente laddove ci sia un numero enorme di persone che necessitano di consultare determinate informazioni e quest’ultime sono nell’ordine di milioni,

è evidente come un singolo computer, per quanto performante, non è idoneo allo scopo perciò molte aziende,

soprattutto quelle più imponenti e importanti, archiviano il tutto su dei giganteschi server connessi in parallelo in modo da ridurre enormemente le tempistiche di ricerca nonché la loro consultabilità.

Ma torniamo a cos’è la Blockchain.

L’aspetto fondamentale su cui dovresti concentrarti è che tramite questa tecnologia tutti i dati e le informazioni che sono raccolti,

archiviati e catalogati possono essere oggetto d’indagine dai singoli utenti senza che ci sia la necessità di una figura intermediaria preposta ad autorizzare la procedura.

Non pensare che tutto questo sia sinonimo di rischio e insicurezza, anzi.

La blockchain, proprio in virtù della sua natura realizzativa, è costituita in modo tale da elaborare e trasmettere una quantità considerevole di dati senza che ci sia la possibilità effettiva di un’intrusione esterna,

gli standard di sicurezza garantiti tramite crittografia, infatti, sono tali che nessun attacco, per quanto prolungato o valente, possa avere la meglio.

Dopo aver compreso cos’è la blockchain, vediamo come funziona nel dettaglio.

blockchain cosa è

Blockchain, come funziona?

Come abbiamo visto la blockchain è un sistema atto alla conservazione di dati in una singola voce viene dapprima convalidata da tutte le fonti in gioco

prima di essere poi effettivamente aggiunta al database finale e messo a disposizione di tutti gli utenti interni.

Ma quali sono gli elementi chiave su cui si basa il suo funzionamento?

Sono essenzialmente 3:

  • la tecnologia di registro distribuita,
  • i record immutabili
  • i contratti intelligenti.

Vediamoli singolarmente.

La tecnologia di registro distribuita,

come nome suggerisce, consiste in un iter procedurale in cui abbiamo la possibilità che tutti gli utenti autorizzati ad accedere al sistema condividono le medesime informazioni

che a loro volta vengono immessi singolarmente eliminando così alla nascita qualsivoglia problematica che possa avere a che fare con la duplicazione e snellendo di molte le tempistiche

che invece risultano necessarie per una consueta rete aziendale, seppur di elevato valore.

I record immutabili,

invece, hanno a che fare con l’impossibilità effettiva di qualunque utente di agire operativamente per modificare la natura di un’informazione o di una transazione,

una volta che il dato viene convalidato e inserito all’interno del registro condiviso risulta non modificabile

aggiungendo quindi un decisivo punto a favore per quanto riguarda la tematica della sicurezza.

Naturalmente l’errore è sempre possibile e nel caso se ne registri uno,

l’intera piattaforma è studiata in modo tale che sarà necessario sottoporre una seconda operazione che non andrà a cancellare la prima contenente l’errore,

ma si affiancherà a essa così da tutelare la trasparenza.

I contratti intelligenti

infine, non sono altro che regole di carattere generale che coadiuvano l’eseguibilità delle funzionalità del sistema.

Potresti vederle come delle vere e proprie regole di casa da cui l’intera piattaforma non può assolutamente farne a meno e che sono responsabili oltre che della riduzione delle tempistiche,

anche nel determinare tutta una serie di condizioni variabili e applicabili in base all’informazione o alla transazione presa in considerazione.

Prima avrai sicuramente notato quando è stato introdotto il tema della sicurezza e della crittografia.

Queste, difatti, sono tematiche che specialmente nel delicato settore industriale e aziendale sono d’imprescindibile importanza e non a caso

le spese destinate alla sicurezza dei dati in possesso sono proprio tra le spese che maggiormente impattando sulle finanze di qualsivoglia realtà si trovi a immettersi sul mercato.

La cosa fondamentale da dire è che ciascuna operazione è contrassegnata da un hash crittografico che il portale automaticamente e periodicamente controlla

per verificarne la validità d’immissione e vanificandone ogni sorta di alterazione o falsificazione.

Praticamente una volta convalidata e inserita nella piattaforma avrai la certezza assoluta della veridicità del dato o della transazione che prenderei in esame.

blockchain come funziona

Differenze tra un database e una blockchain

Ormai avrai certamente compreso come la blockchain sia una ben specifica tipologia di database, al che potresti domandarti per quale motivo dovresti propendere per la seconda scelta invece della prima.

Equiparando le due tecnologie in effetti non stai commettendo un errore,

il fatto è che esistono delle differenze che rendono la blockchain come la vera e autentica realtà del domani,

non a caso si è stimato che l’importanza economica delle blockchain raggiungerà lo stratosferico valore di 176 miliardi di dollari entro il 2025

La differenza primaria è sicuremente quella che concerne l’archiviazione effettiva dei dati.

Se in un consueto database tutte le informazioni vengono archiviate e catalogate in singole tabelle,

la blockchain riprende questo funzionamento elementare ma lo porta a un livello evolutivo successivo con tutti i benefici che inevitabilmente ne scaturiscono.

La tecnologia blockchain difatti utilizza dei veri e propri blocchi di archiviazione che una volta esaurita la capacità di spazio disponibili vengono concatenati con il blocco precedente e cosa porta tutto questo?

Alla creazione di una lunga catena di blocchi, una blockchain appunto.

Nel paragrafo precedente abbiamo visto come i singoli dati o transazioni siano immutabili una volta inseriti nel portale, ma per quel che riguarda i singoli blocchi?

Data la loro natura decentralizzata sarebbe certamente un grave problema se l’ordine temporale d’inserimento potesse essere alterato o falsificato

con ripercussioni gravose da un punto di vista finanziario e personale.

Puoi stare tranquillo,

ogni concatenazione che avviene tra i vari blocchi è certificata da un servizio di timestamping che ne imprime inevitabilmente la data esatta

in modo tale che basta un rapido controllo per vedersi restituita la precisa nozione della sequenza temporale avvenuta.

hashing

Utilizzi della blockchain

Finora abbiamo parlato del puro e semplice funzionamento della blockchain e girato solamente attorno a quelli che sono i suoi innegabili vantaggi che sono sicuro avrai già intuito.

Un sistema di archiviazione dati che consente un utilizzo stabile, intuitivo, rapido e soprattutto sicuro è ovvio che si presti per essere impiegato in un grande panorama di settori

in cui questi aspetti risultano basilari per assicurare una continuità del business e una salvaguardia pressoché totale degli utenti.

Molto famosa è la piattaforma ethereum per lo sviluppo di smart contract ed applicazioni.

Vediamone qualcuno.

Settore finanziario

BITCOIN-Logo

E’ certamente il settore di riferimento da cui è nato tutto.

Di blockchain e del suo utilizzo nei Bitcoin se ne iniziò a parlare nell’ormai lontano 2016 e da allora si può certamente dire che di cose ambiate ce ne sono davvero molte.

Ma perché la blockchain è così impiegata in questo ramo? Quali vantaggi assicura in più?

Parlare esaustivamente di ciò richiederebbe quasi un capitolo a parte, ma cerchiamo di fornire una trattazione sufficientemente esauriente.

E’ innegabile che l’intera economia oggigiorno sia subendo una decisa digitalizzazione riscontrabile non solo nelle grandi realtà mondiali,

ma addirittura nelle piccole filiali bancarie che ciascuno di noi ha a pochi metri da casa.

Le motivazioni sono indubbiamente da ricercare in un panorama che sta rapidamente cambiando ed esserne esclusi significherebbe restare inevitabilmente indietro

con praticamente zero speranze di tenere il passo degli agguerriti competitor.

Logo ethereum

I vantaggi dal punto di vista aziendale concernono, ad esempio,

nella forte riduzione delle tempistiche necessarie per autorizzare ed espletare transizioni internazionali ad esempio, oppure nella precisione e affidabilità delle comunicazioni

specialmente laddove siano in atto transazioni economiche di portata tale da far impallidire,

o ancora nell’enorme quantità di documentazione generata che è sicuramente più agevole maneggiare e consultare restando comodamente seduti sulla poltrona al posto degli ormai vetusti fascicoli cartacei.

Una tecnologia di questa natura, però, assicura benefici anche dal punto di vista del lato utente.

Cosa c’è di meglio del sapere che i propri dati anagrafici o i vari rendiconto finanziari sono al sicuro e

protetti da un avanzato sistema di crittografia che ne impedisce la falsificazione anche agli addetti alla loro consultabilità?

Per non parlare poi della trasparenza di ogni singola transizione od operazione effettuata

che verrà immediatamente e automaticamente catalogata e indicizzata in modo che sia sempre raggiungibile con estrema facilità e con degli standard di sicurezza difatti inattaccabili.

Leggi anche: Cosa sono le criptovalute?

Approvvigionamento industriale

Immagina una realtà aziendale che si occupa quotidianamente del movimento e smistamento di merci di ogni tipo,

la quantità di dati e informazioni che si trovano giornalmente a maneggiare è davvero impressionante e richiede inevitabilmente dei tempi prolungati

che non solo danneggiano l’intera catena economica facendo perdere del tempo prezioso,

ma il rischio di un errore umano è sempre dietro l’angolo e quando una svista provoca perdite per migliaia di Euro sicuramente la situazione non è piacevole.

Impiegando la tecnologia blockchain, invece, un’azienda di questo tipo può liberamente avere a che fare con un flusso di dati ininterrotto di vaste proporzioni senza temere alcuna ripercussione.

Si può addirittura creare un sistema interno che sfruttando il servizio di timestamping consente alla società di organizzare con estrema chiarezza il proprio business.

Assistenza sanitaria

Forse potrà apparirti strano, ma uno dei settori in cui la blockchain sta registrando il più alto tasso di applicabilità è proprio quello sanitario

e le motivazioni se ci si pensa bene sono decisamente più evidenti di quanto non possano sembrare.

I grandi ospedali e le realtà aziendali operanti in questo campo hanno quotidianamente tra le mani un’enorme quantità di dati che riguardano non solo l’anagrafica di tutti i pazienti,

ma anche la loro storia clinica, l’anamnesi e tutte quelle informazioni che contribuiscono nel realizzare che dietro ogni paziente

c’è principalmente un essere vivente con la sua esperienza personale che per ragioni mediche si trova a essere trascritta.

Recenti studi specialistici hanno dimostrato come la quantità di dati scambiati nel settore sanitario sono in continuo aumento e la loro conversione in un formato cartaceo oltre a essere non conveniente da un punto di vista economico,

è ormai desueto e incapace di stare dietro tutte le esigenze e necessità che continuamente sorgono.

Non è poi un segreto che le informazioni sanitarie siano indubbiamente quelle che forse più di altre necessitano di standard di sicurezza e privacy

che vadano al di là del normale sfiorando quelle vette di eccellenza che sono imprescindibili se si vuole salvaguardare la condizione del paziente e la storia dell’uomo.

Ci si muove poi tra l’altro in dinamiche che incidono direttamente sulla vita dell’uomo e un eventuale errore anche solo di trascrizione può fare la differenza letteralmente tra la vita e la morte.

Per tutti questi motivi che l’utilizzo della tecnologia blockchain in campo sanitario ha fatto registrare un’impennata importante che non potrà fare altro che aumentare negli anni venturi.

Sfruttando la blockchain, ad esempio, si potrebbe creare un sistema interno in cui le singole cartelle dei pazienti risultino immediatamente consultabili e direttamente connesse con uno specifico paziente.

I vantaggi della blockchain

Oltre a quelli già indicati, questa tecnologia ne presenta svariati altri che concorrono a delineare un’innovazione dalla portata assolutamente rivoluzionaria che ogni realtà aziendale dovrebbe adottare.

Risparmio: la natura decentralizzata della blockchain ti consentirà di evitare di pagare figure o enti intermedi con costi e commissioni spesso eccessivamente esosi,

sarà sufficiente la piattaforma per poter avere sempre il controllo del proprio business o della propria situazione generale.

E nonostante possa sembrare banale, a un business più efficiente corrisponde sempre un risparmio di risorse.

Rapidità: abbiamo visto come una delle principali motivazioni per cui viene adottata la blockchain ha a che fare con la velocità di esecuzione delle procedure,

ed effettivamente a questo aspetto se ne lega indissolubilmente un altro, quello che riguarda la trasparenza.

Avere a disposizione delle rendicontazioni estremamente chiare e sempre consultabili è un vantaggio decisivo nei confronti dei vari competitor,

soprattutto se tali benefici si sfruttano a dovere per incrementare o migliorare determinati aspetti della propria attività.

Tracciabilità: vantaggio che inevitabilmente fa rima con sicurezza.

Avere una tracciabilità aggiornata automaticamente in tempo reale senza alcuna possibilità di manomissione permette a tutte quelle aziende che operano un gran numero di transazioni,

sia esse di dati o informazioni sia esse di merci o valute, un prospetto immediatamente visionabile e condiviso su una rete estesa impermeabile a qualsiasi minaccia esterna.

Se cerchi qualcosa di molto tecnico sulla blockchain eccoti servito!

Conclusione

Ora che hai capito cos’è la blockchain potrai capire che guarda a un domani radioso e a un futuro scintillante che anche grazie alla digitalizzazione dei vari servizi la renderà uno strumento d’uso imprescindibile per ogni società e azienda.

Le ricerche e gli studi specialistici parlano chiaro,

questa determinata tipologia di database diverrà ben presto una risorsa fondamentale senza cui molte realtà cesseranno di esistere così come ora le conosciamo.

E questa trasformazione non toccherà solamente i piccoli enti,

ma si diffonderà anche nei rami governativi e in quei singoli aspetti capaci d’impattare direttamente con la nostra vita giornaliera.

Adottare questa tecnologia quindi è certamente la cosa migliore da fare per abbracciare il futuro e godere dei suoi luminosi benefici.

Quindi…Cos’è la Blockchain? Uno sguardo verso il futuro!

Vorresti comprare Bitcoin ma non sai come fare? Leggi : Comprare Bitcoin, la guida pratica!